bao-01-2.png

Domenica 7.07.2024 
Valle di Inzino – Gardone Valtrompia (BS)
ore 11.00 

Sara Comincini (ITA)

tutti gli eventi della giornata sono a ingresso gratuito
finanziato nell’ambito del bando PNRR, Unione europea – Next Generation EU

 

In caso di pioggia l’evento si terrà alla Biblioteca di Gardone Valtrompia.

A seguito della performance di Neunau, l’esperta Sara Comincini terrà un incontro di approfondimento che permetterà al pubblico di riflettere su come un singolo luogo possa offrire molti spunti, spaziando da quelli artistico-emozionali di S. Maggioni a quelli più scientifici. Le interconnessioni tra diverse realtà riflettono le connessioni presenti in natura tra le varie componenti biotiche (flora e fauna) e abiotiche (rocce, fattori climatici).
All’interno della splendida cornice della Valle d’Inzino, dove l’acqua è l’elemento predominante, l’incontro si focalizzerà sulle connessioni e sul delicato equilibrio tra di esse. Le caratteristiche vegetazionali e faunistiche saranno illustrate attraverso l’osservazione diretta, con l’ausilio di strumenti semplici come lenti d’ingrandimento e manuali.
I partecipanti saranno invitati a riflettere sull’importanza del mantenimento di questo equilibrio. L’acqua è una risorsa rinnovabile ma non illimitata; l’obiettivo sarà rendere il pubblico consapevole e attivo nella storia della vita, senza spaventarli ma piuttosto sensibilizzandoli sull’importanza della sostenibilità.

Sara Comincini, 32 anni, è laureata in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Milano (UNIMI). Dal 2019 lavora presso la Cooperativa Cauto nel settore dell’Educazione Ambientale, dove si occupa di progettare e realizzare attività riguardanti temi ambientali come l’economia circolare, in particolare nel campo del tessile, del cibo e dei rifiuti, oltre a temi naturalistici come le connessioni ecologiche, la flora, la fauna e la geologia. Collabora con il Parco delle Colline di Brescia, il Museo di Scienze Naturali di Brescia e la Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino.

Sara svolge attività educative con diversi target, dalla scuola primaria alle superiori, fino a eventi aperti agli adulti. Inoltre, organizza guide naturalistiche nel territorio della Valle Trompia, in collaborazione con realtà locali come la Biblioteca di Gardone VT. È in procinto di diventare socio dell’AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali ed Escursionistiche) e da circa un anno è una guida ufficiale delle Torbiere del Sebino.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
1a_Logo definitivo scritta nero

Iscriviti alla nostra newsletter

X